Abbiamo bisogno di bellezza

<<Non dobbiamo fermarci, dobbiamo solo rallentare. Riapriamo gli occhi, respiriamo, osserviamo il mondo intorno a noi, è pieno di bellezze e di storie da raccontare>>.

Abbiamo bisogno di bellezza. Tutti i giorni cerchiamo e rincorriamo la bellezza. Abbiamo desiderio di vederla, di toccarla, di possederla, ma forse (dico io) abbiamo più che altro la necessità assoluta di riconoscerla.Suoni e rumori, colori e lampi, tutto è accelerato, sovradimensionato, sproporzionato.

Una rincorsa continua alla ricerca dell’ego-ismo-centrismo, per cosa? Per superare, senza accorgercene, gli obiettivi che ci eravamo dati o che ci erano stati prefissati senza neanche godere di quell’istante.Una frenesia continua alla ricerca della sicurezza contrapposta all’intraprendenza sfacciata per raggiungere il successo. Due mondi contrapposti che finiscono però di fraternizzare proprio come i due attori protagonisti, Gassman e Trintignant, de “Il Sorpasso”. Poli opposti accomunati forse da una solitudine di fondo che desiderano colmare velocemente, il più possibile. Forse la velocità, il desiderio di accelerare e di andare oltre è la sintesi di una forma di solitudine figlia dei nostri giorni e del mondo social (o individual?) tutto basato sull’immediatezza, sulle valutazioni, sul momento.

Non dobbiamo fermarci, dobbiamo solo rallentare.Riapriamo gli occhi, respiriamo, osserviamo il mondo intorno a noi, è pieno di bellezze e di storie da raccontare.

E poi guardiamoci e impariamo ciò che è innato in noi. Sorridiamo.

Di cosa mi occupo? … raccontare e progettare #storiedibellezza.